Guardare e non giocare: fenomenologia del Game Video

1zeld

di Stefano Felici

Let’s play, speedrun, playthrough e walkthrough, live streaming, machinima: sono alcune fra le parole-chiave di un fenomeno relativamente nuovo e, per molti, del tutto inaspettato – posto in relazione, almeno superficialmente e con ironia, al mettersi in contemplazione di una passata di vernice fresca che si asciuga sulla parete: star seduti a veder giocare gli altri. Assistere in diretta, o in differita, a partite di un qualsiasi videogioco (sportivo, d’avventura, di ruolo: non ha importanza): una pratica in cui il proprio livello di interazione è spesso limitato a scegliere se continuare a guardare, cambiare canale (in questo caso, Twitch o YouTube) o spegnere tutto.

Emulatori, skybox e memorie corrotte

maui-mallard

I ricordi dei videogiochi consumati durante l’infanzia hanno vividi effetti sulla nostra immaginazione. Un articolo di Giorgio Chiappa apparso su Ludica, nuova rivista online che racconta la gaming culture e i suoi protagonisti.