D’amore si vive

Spesso succede che nelle parole dette da qualcun altro trovi esattamente quello che avresti voluto dire tu ma che invece non riesci a esprimere. Immagino sia quello che accade a chiunque veda e ascolti per la prima volta le testimonianze raccolte da Silvano Agosti in D’Amore si vive, un suo film-documentario del 1984. Questa pellicola (nove ore di girato), originariamente pensata per la televisione, contiene sette lunghe interviste in cui i personaggi che lui è riuscito ad avvicinare e conoscere in due anni di lavoro e ricerche, affrontano argomenti come la tenerezza, la sensualità e l’amore senza paletti mentali o vincoli di alcun tipo, con incredibile trasparenza e candore. Dopo aver ascoltato l’intervento di Silvano Agosti all’assemblea sullo stato del cinema in Italia, che si è svolta lunedì scorso al Teatro Valle Occupato, abbiamo ripescato nella rete una di queste sette storie, la testimonianza di Lola, transessuale di Reggio Emilia, forse il più affascinante e intenso personaggio di D’amore di vive. Buona visione.

Commenti
5 Commenti a “D’amore si vive”
  1. maria (v) scrive:

    bella Lola, sì. io un consiglio per le massaie però ce l’avrei, e un poco massaia lo sono anch’io, però single, allora alle massaie coniugate direi di non fare mai l’errore di dare il tesoro che hanno trovato per scontato, perché l’amore è raro e quello ricambiato e condiviso ancora di più e prodigarsi e dissipare il proprio tempo, le proprie energie, attenzioni, cure per qualcun altro non è vero che basta a conquistarsi un amore. l’amore non è un’addizione. è un miracolo e basta che a tanti non basta una vita a raggiungerlo.

  2. Marco Rossari scrive:

    Bellissimo. Mi ha ricordato anche certe cose di Grifi. Che bello vedere oggi, in epoca di montaggio frenetico, queste inquadrature fisse così intense.

  3. Mariateresa scrive:

    Tutto ciò che firma Silvano Agosti è di alta qualità….ma perché non si parla mai di lui, questo grande regista? Sono d’accordo con Lola e con Maria: mentre cerchi l’amore quello già sparisce…

  4. esher scrive:

    non é un commento; vorrei sapere dove posso comperare il filmato?
    Mille grazie. Saluti e amore a Antonio Capone.

  5. Chiara scrive:

    Esher, Silvano Agosti ha un suo sito web con una sezione adibita a shop. In alternativa, si può acquistare il dvd presso il Piccolo Cinema Paradiso di Brescia.

Aggiungi un commento