AC-RL560-00057-IMG-0000042335

Histoire d’Elle – Un quiz di mezza estate (seconda parte)

AC-RL560-00057-IMG-0000042335

di Dario Borso

(qui la prima parte)

“L’onestà!” – è come dire:
la foglia è causa delle foglie.
F.N.

Ecco qui l’ELLE d’allora; con lei il LUI di cui ora (la risata vale il biglietto).

Nell’anno 2000 il laboratorio di sintesi finale al Poli risentì forse anche troppo della vague decostruzionista: titolo [S]MONTAGGI[O]; focus imaginarius residenze mobili x migranti.

L’ultima session cadeva il 16 giugno, Bloomsday che organizzammo così: al centro del patio brutalista la mattina stessa in 4 trascinammo il motore di una vecchia 1100 comprato da un demolitore a 50.00 £ (le recuperammo vendendo sangria in mastello a 500 £ al bicchiere).

1424407_10202247911869848_48460283_n

L’happening fu pubblicizzato con un poster ideato da Decio &girls: titolo (mio) A DAY IN THE LIFE.

Sotto un gran striscione inneggiante a Joyce, sin da metà pomeriggio i primi avventori cominciarono a ravanare sul motore. All’uopo potevano servirsi degli attrezzi che avevamo poggiato in bell’ordine lì appresso,non senza prima indossare a turno le tute bianche forniteci da Green Peace.

Ogni pezzo smontato finiva in una cassa. Il sound proveniente dallo smontaggio (una vasta gamma di suoni corrispettiva alla varietà degli attrezzi usati), avrebbe costituito l’accompagnamento perenne di tutto l’evento, indipendentemente dalle iniziative estemporanee che si organizzavano da sé in microfocolai (per tutto l’a.a. avevamo esercitato l’udito come senso a sé, prendendo a vangelo una lettera di John Cage e un capitolo dell’Ulysses, su cui v. almeno.

Uno di questi micro focolai fu la jam di Steve Piccolo che nel frattempo aveva formato un trio nippo-italo-americano bene: suonarono pure questa, e vennero premiati a sorpresa di tutti dal poeta-ceramista Pablo Corallo con un pop-lenin (NB dalla foto non si vede l’orecchino maradonico).

L’happening fu un successone, ma i guai giunsero poco dopoa me. Gli studenti infatti s’involarono e io restai solo con la carcassa del motore; la segreteria sollecitava lo sgombero, novello tantalo stavo ore perplesso davanti al masso…

Ma sto divagando (del resto al liceo mi chiamavano “dottor divago”).

A farla breve: l’anno dopo, ond’anche evitare sovraffollamento al laboratorio, cominciai a “guidare” più derive da città studi alle periferie (forzando dove necessario, v. pagina in foto, tratta da Talkin’ 2 a cura di Paolo Melissi).

20180802_174126Sempre tutti in silenzio, l’occhio attento al paesaggio urbano e l’orecchio teso al tappeto sonoro. Finché autunno 2004 Steve mi scrive che in via Como 10 Gerard Malanga terrà un readinga ccompagnato dal suo basso e mi allega in jpg una poesia autografa delnyese dedicata a Guy Debord.

In quattro e quattr’otto organizziamo, e a mezzanotte partiamo noi tre a derivare. A piedi ovviamente. A caso, da un locale aperto all’altro (le chiamammo city lights, sembravamo i tre re magi con più IMG_1259stelle benché piccole, e tanta bibita).

Steve, maniaco dell’high tech, aveva portato un registratorino, e una settimana dopo il libretto innocuo era bell’e fatto. Malanga venne a firmare le 44 copie, ma successe il putiferio: al primo libretto infatti, andò in escandescenze.

Il perché è già quiz (così facile, che questa è l’ultima puntata).

Mi resta da aggiungere che le copie giacciono tuttora mestamente da me.

Commenti
46 Commenti a “Histoire d’Elle – Un quiz di mezza estate (seconda parte)”
  1. db scrive:

    per par condicio: oltre alla lettera di cage e al capitolo di joyce, avevamo considerato

    http://www.scribd.com/document/323837595/5-Derrida-Le-facteur-de-la-verite-II-pdf

    saggetto su “la lettera rubata” di e.a. poe.

    (dico questo perché è un aiutino non secondario alla soluzione del quiz)

  2. Samuele scrive:

    Mhm…

  3. db scrive:

    ero incerto sull’esergo. inizialmente avevo pensato a: “Quiz est veritas?” P.P.
    ma troppo antico. poi a uno del più gran scettico dell’800:”Chi cerca trova – ma non ciò che cercava.” S.K.
    infine ho scelto quello che compare, del secondo maggior scettico dell’800

    quanto all’aiutino, chiarisco: finora sono comparse due lettere, una di cage e una di poe; la soluzione è la terza l

  4. enzo scrive:

    Nel libretto è contenuta anche la poesia su debord?

  5. enzo scrive:

    Forse Gerard non voleva passare per Gerald

  6. enzo scrive:

    lettera rubata e a uno sconosciuto – non potevo refusarmi di commentare

  7. db scrive:

    @ enzo
    il libretto comprende:
    litografia della poesia autografa di Malanga
    mini cd con “sintesi” della deriva
    trad. italiana mia (editing di roberta mazzantti)

    la terzA Lettera è La POESIA STESSA DI MALanga (CHE è IN FORMA APPUNto epistoLare)
    champot è dove morì debord
    azure (english) richiama il batailleano bleu du ciel

  8. paolo scrive:

    Non c’entra nulla ma l’uomo della folla di poe?

  9. Mari scrive:

    Il caldo ha assopito i miei neuroni…
    On cherche désormais ELLE ou LUI? 😊

  10. db scrive:

    calma, andiamo con ordine:

    Lui non fa problema, è malanga stesso

    Edie non è eLLe (come già detto in un miocommento alla prima puntata)

    L’uomo della foLLa c’entra e non c’entra

    data l’eccezionale temperatura e data soprattutto la nulla escursione termica, sono disposto a dare un aiutino, previa ovviamente domanda sensata.

  11. alessandra scrive:

    meglio qui giusto!
    Molto molto spassoso il tuo scritto Dario Borso. Per non parlare della magnifica saudade che lo avvolge come nebbiolina fresca…che oggi ci vuole proprio

  12. Mari scrive:

    Non si riesce a caricare qui la foto “Memorabilia”. Comunque Laboratorio di Decio…, e pensavo “Lp”, “LL”.

  13. Giampaolo Carollo scrive:

    Steve Piccolo con il mio Pop Lenin rosso,un rosso che non sono più riuscito a comporre,un rosso emozionante come una poesia,un pezzo veramente unico.

  14. marina scrive:

    Lei è Edie
    ma Edie non è eLLe
    allora eLLe è LL e non lei
    LL oppure L e L
    cioè Lounge Lizards
    ovvero John Lurie e Evan Lurie,
    o L e basta
    di Lindsay
    o Laurie anderson a questo punto mi sento circondata di L

  15. db scrive:

    @ marina
    @ Mari

    fuochino: la svolta l’avete data interpretando “”lettera” come lettera alfabetica.
    non fatemi dire altro.

  16. mon scrive:

    L come liquido

  17. Mari scrive:

    Come scrivevo già altrove:
    “Avrei altrimenti quasi detto Lp, elle la majuscule en français, Killing an Arab e il primo 33 giri dei Cure, Lp, i bassi a sei corde per la sonorità, Piccolo bassista dei LL e Lp…. “
    Lp: “ELLE-pi” per Long-Play
    Ma era l’Elle-p fatto mentre era broker a wall street che non trovo.

  18. db scrive:

    @mari socazzi
    lodevole, anzi LodevoLe l’arrovellarsi sulla ELLE come lettera alfabetica. resta però fondamentale la terza lettera, quella rubata di/da poe.

    vi abbono derrida e assegno a tutti i concorrenti un prepremio che vi aiuterà a indovinare (sperabilmente non in contemporanea, che sennò mi sveno): buona lettura

    http://www.igiornielenotti.it/la-lettera-rubata-di-e-a-poe/

  19. Mari scrive:

    :-) Nessun arrovellamento era stata la mia prima idea. :-)

  20. marina scrive:

    ho trovato la L
    è sul frontaspizio
    Gerard non Gerald
    e comunque non sono aiutini i tuoi!
    non capivo più neanche cosa stavo cercando
    ahahah

  21. marina scrive:

    che bello il racconto di poe

  22. marina scrive:

    ahahah frontespizio

  23. marina scrive:

    qui i refusi fioccano

  24. db scrive:

    @marina, e dunque?

    intanto dedico al folto pubblico un’ELLE davvero speciale, un’ELLE ctricity 1968

    https://www.youtube.com/watch?v=4_QCjmZnUmM

  25. marina scrive:

    eh dunque nel video iniziale sono Edie e Gerard che ballano
    qui c’è un video di Gerard da giovane e bello con nico e andy
    https://www.youtube.com/watch?v=FRVXH9EJkZU
    ma nel libretto ubiquo si chiama Gerald, non Gerard
    le escandescenze sono dovute a questo
    e forse alle sue origini, Malanga è un cognome di Potenza
    che fine ha fatto questo libretto?

  26. Valentina scrive:

    E dunque ELLE potrebbe essere la L di Libretto, la storia di ELLE sarebbe la storia del libretto, e soluzione al quiz è il premio stesso, davanti al naso di tutti come la lettera di Poe?

  27. db scrive:

    histoire d’elle appunto, storia di una elle che con un sopruso prende il posto della erre.

    malanga sbiancò, io per giustificarmi dissi che la figlia di chaplin è geraldine mica gerardine, e lui si fece paonazzo.

    le copie sono a casa mia, ormai maggiorenni.
    conto su steve piccolo, cui ho spiegato che nelle copie d’autore i refusi valgono doppio.
    spero che convinca gera l asciamo perdere

    piuttosto: qui un suo ricordo italo-francese
    http://www.patrialetteratura.com/scrambled-histories-%ef%bb%bfdi-gerard-malanga-traduzione-di-alessandra-bava/

    qui le sue foto niente male
    https://www.facebook.com/GerardMalangaFans

    illumination: se lo chiamavo gerry!!!

  28. marina scrive:

    mi sembra di sì, ma non ci giurerei :-)
    e anche la storia della L al posto della R
    una storia di refuso
    e libretto non riconosciuto
    sob

  29. Mari scrive:

    Provocativamente si potrebbe dire che è la “Lettera” che è davanti ai nostri occhi.

    Pagina 423 “facteur de la Verite”+Pourloined Letter+commenti db+Malanga for the poet Leonard Cohen in form of a Letter.

  30. enzo scrive:

    mi sono addormentato ma al risveglio ho visto che anche voi dormivate: la lettera rubata è la R sostituita dalla L di Gerald; da qui l’incazzatura di Malanga che ha visto il suo libretto intitolato a uno sconosciuto: Gerald Malanga. Va detto che è stato proprio db a rubarla.

  31. db scrive:

    quindi marina ha vinto il premio.

    come promesso nella prima puntata, il premio è elle stessa, e cioè “azure champot” di geraLd malanga.

    come per il minipremio, anche per questo urge recapito postale, che marina può inviarmi a dario.borso@unimi.it

    il prossimo quiz sarà più facile: histoire d’o

  32. marina scrive:

    Grazie! che emozione!
    sono proprio curiosa di leggere questo libretto rinnegato maRanga :-)

  33. Enzo scrive:

    Il premio l’ho vinto io, com’è facile dedurre dai commenti compreso quello di db: histoire d’elle è la storia di una elle al posto di una erre, gerald al posto di gerard. Però siccome a db piacciono le sostituzioni ora vuole sostituire i vincitori. Per me va bene cedere il premio, ma la vittoria no. ELLA è mia

  34. Enzo scrive:

    Ma si sa l’onestà è come dire la foglia è causa delle foglie…

  35. db scrive:

    @enzo, sinceramente non capisco.

  36. Enzo scrive:

    Ho scritto:1) forse gerard non voleva passare per gerald
    2)lettera rubata e a uno sconosciuto.
    Parlavo di Elle che prende il posto di una Erre. Quindi Malanga si trova attribuito il suo azure champot a uno sconosciuto

  37. Enzo scrive:

    Ed ecco spiegato perché malanga andò in escandescenze

  38. Valentina scrive:

    Dario in effetti Enzo è si è espresso poeticamente ma si è espresso prima di noi altre!

  39. db scrive:

    sono stereofatto, come dicono al mio paese, ma anche voi benedetti concorrenti!
    pensavo che criptico dovesse essere solo il quiz con quizzaro annesso.
    comunque il discorso di enzo non fa una piega, e il gabbato sono io che devo scusarmi e in più cacciare un secondo malanga a enzo (mi sembra di averla già sentita questa storia, nella prima puntata).
    ci penserò bene, prima di lanciare un altro quiz.

    @enzo, in uno dei miei commenti qui sopra troverai la mia e-mail.

    vi lascio con una cover https://www.youtube.com/watch?v=5-MGGRypbvI

  40. enzo scrive:

    Takke!
    doveva finire così, con una deriva anzi una scia di premi

  41. marina scrive:

    enzo guarda i commenti
    io, con il contributo di valentina e mari abbiamo indovinato il giorno prima!!
    ahahahhaha
    quindi i premi vanno estesi a valentina e a mari!!! non a te che ti sei svegliato tardi ooohhh

  42. marina scrive:

    ops ritiro tutto !!!
    ahahahahaha
    ho visto adesso il tuo commento del 4 agosto
    giuro che non l’avevo proprio considerato.
    ha ragione enzo, il premio va a lui! anche doppio visto che nessuno se l’è filato

  43. db scrive:

    ho controllato il commento di enzo, che’ del 5, non del 4 agosto, e suonaç

    enzo scrive:
    5 agosto 2018 alle 13:37
    Forse Gerard non voleva passare per Gerald

    avevo letto in fretta, sviato da “forse” iniziale, che non e’ un bel modo per dare la soluzione (forse anche perche’ il mio modello resta questo a risposta secca, giusta o sbagliata che sia
    https://www.youtube.com/watch?v=WENbhyXSxlo

    inoltre, mentre marina mi ha dato il suo recapito postale, enzo non si e’ fatto vivo.

    bizzarra infine l’idea di marina di estendere il premio a valentina e mari.

    siccome, come dicono al mio paese, “ogni bel ballo stufa” pongo a scadenza ultimativa per eventuali reclami mezzanotte di oggi.

    al momento attuale il premio va alla sola marina, stop.

  44. Samuele scrive:

    Ah, quindi non sono stato l’unico vincitore timido e sibillino.
    Oh Enzo, esci allo scoperto, o avrà ragione (non senza motivo) Marina di essere regina.
    Dal canto mio (e non è un bel cantare) ancora non mi perdono di non esserci arrivato…

  45. Marina scrive:

    Dai enzo! Manda l’indirizzo!

  46. Enzo scrive:

    ma no, il forse era ironico ma la soluzione giusta. il mio indirizzo è enzo.dantonio@gmail.com..
    e a bientot azure champot

Aggiungi un commento