schermata

Histoire D’Elle – un quiz di mezza estate

schermata

di Dario Borso

Prima Puntata

Talora ci si aspetta di scoprire uno sbaglio di natura,
il punto morto del mondo, l’anello che non tiene,il filo da
sbrogliare che finalmente ci mettanel mezzo di una verità.
E.M.

Tutto iniziò molti anni fa al Dopolavoro ferroviario, una sera di primavera che Giampiero Neri avrebbe letto sue poesie (era un mio pallino, diventerà un amico).

Ci portai  gli studenti del Poli (i migliori, cui ancora adesso sono legato tanto da collaborare a SAFT) e il collega Decio, architetto di genio (≠ Boeri, per intenderci).

Neri era accompagnato da un bassista elettrico fuori programma che, quando fu presentato al pubblico, ci fece trasalire (in dialetto veneto: nega fato vegner su e paste dea cresima): Steve Piccolo, ex dei LoungeLizards!

A voler specificare:io ero un cultore del loro primo lp  (Steve in piedi a destra), Decio un fan di Arto Lindsay, chitarra, gli studenti anzi studentesse stravedevano per il sax di John Lurie (sineddoche vagamente porno, degna di un Benigni).

Dopo il reading, mentre io pallineggiavo con Neri, Decio & c. pressavano Steve, chi su Arto chi su John, ma il bello fu che infine scoprimmo nel bassista uno studioso di… Edoardo Persico.

Scoccò l’iskra, e il giorno dopo andammo a trovarlo fuori Milano. Scoprimmo che traduceva in inglese testi italici di architettura e stava nel bel paese da un lustro. Lasciandoci, mi regalò il suo lp di quando faceva il broker a Wall Street (ce l’ho ancora, arato)e Decio ed io lo invitammo alle nostre session universitarie da Maurizio Vogliazzo (laboratorio di sintesi finale per i laureandi)…

*

Chi è Elle?

Si può tirare a indovinare sin da questa prima puntata settimanale del linkonto (in argot patafisico: conte à link), senza attendere la quarta e ultima.

Cosa c’è in palio?

Be’, quiz ipsum praemium est, come affermavano gli stoici IX 4, ma con un tocco di Sai Baba: il premio sarà Elle même, précieuse pas de tout ridicule.

Commenti
35 Commenti a “Histoire D’Elle – un quiz di mezza estate”
  1. db scrive:

    per un increscioso incidente tecnico di cui mi assumo la responsabilità, il link a edoardo persico è fuorviante (quello giusto sarebbe

    http://www.treccani.it/enciclopedia/edoardo-persico_(Dizionario-Biografico)/

  2. db scrive:

    est-ce qu’elle n’est pas belle?

  3. Sergio Falcone scrive:

    Benigni. Un gran bell’opportunista.

    Sai Baba. Tutto è quel viso, fuorché spirituale.

  4. db scrive:

    hai ragione falcone,
    secondo me ce n’è 3 di no bbuoni, i 2 che hai detto + 1/2 persico (ragazzo apposto ma un po’ ciula) e 1/2 seneca (vita beata vita beata però poi suicidarsi, e il modo ancor ci offende!).

    ma Elle, vogliamo spezzare un’arancia in suo favore? o almeno una canzone degli anni suoi ridenti e fuggitivi?
    vadi per questa https://www.youtube.com/watch?v=iZPiJzn98rA

  5. Samuele scrive:

    Un’amica di Bob Dylan?

  6. Valentina scrive:

    Edie Sedwick pre Silver Era?

  7. Purtroppo ha scoperto tutto Valentina… è Edie prima di lasciare il mondo… ma sei un ceppo Dario basta fare ricerca x immagini. (impegnati di più). CIao.

  8. Valentina scrive:

    Si puo’ fare ricerca per immagini si’ (salvi la foto e la ricarichi nell’apposito spazio google) ma credo solo da computer e non da telefono.. io vi leggo sul telefono, e l’ho riconosciuta dal neo sulla guancia! Ero solo incerta perche’ non trovavo nesso tra la storia e la foto, ma per fortuna Simone semina indizi (credo consapevolmente!)

  9. db scrive:

    MOLTO INTERESSANTE

    innanzitutto grazie a peppino totò per avermi insegnato come scoprire in rete l’identità delle foto (ciò purtroppo non vuol dire che io abbia imparato).

    simone, come detto, intelligentemente ha localizzato elle nella ny underground, e io correttamente dicendo fochino ho agevolato valentina.

    detto questo, davvero elle è edie? in altri temini vi sembra vero che: L è D? a me sembra di no, e mi spiego.

    valentina ha indovinato la foto, ma l’histoire d’elle n’est pas l’histoire d’edie.

    quindi in soldoni: valentina ha vinto la prima tappa del giro, ossia la prima puntata del linkonto.
    ogni vincitore di puntata ottiene come premio un libro: quello che andrà a valentina è un libro di

    VITTORIO GIORGINI

    ciò a patto che lei (non elle) mi trasmetta il suo recapito postale scrivendomi a dario.borso@unimi.it

  10. Valentina scrive:

    Grazie!!! Mando indirizzo via mail. C’era una francese nella nyc underground, che sia lei Elle? Il suo nome da Star era…lo dico?

  11. Valentina scrive:

    comunque questa non e’ una foto di Edie “prima di lasciare il mondo” ma “prima di lasciare il mondo normale.. “ ovvero pre periodo della Silver Factory.. L’immagine che si trova su internet, che Dario ha riportato tagliata qui, dice “Edie 1969”. Secondo me la data 1969 e’ sbagliata, se non ricordo male lei nel 1969 era gia’ alla Factory, con i capelli corti e biondi (o silver, ma dalle foto in bianco e nero non si capisce) come Andy.. dato che il primo disco dei VU e’ del 67..

  12. Valentina scrive:

    actually, rimetto in dubbio quanto ho scritto sopra. La foto potrebbe essere di Edie post Silver Factory. Ho trovato la foto del suo matrimonio nel 1971, ed aveva i capelli lunghi marroni.. ho letto che e’ stata a nyc dal 63 al 67.. nel 1969 era gia’ andata via.. Vada per “prima di lasciare il mondo”! Aveva solo 28 anni

  13. db scrive:

    CONTRORDINE COMPAGN*!

    robe da pazzi: credevo di sapere e invece non so una beata minchia.
    sancte socrates, I beg your pardon.

    dunque: ho appena guardato wikipedia e ho scoperto:
    1. che da giovanissima edie è stata con bob dylan (alla faccia dei sovranisti, la nostra suze rotolo rotola in seconda posizione);
    2. femme fatale dei velvet è dedicata a edie.

    ergo: il vincitore morale della puntata è samuele, diciamo ex-equo con valentina.

    così sono in crisi col premio.
    me comunque vale che le promesse si mantengono, esattamente come le mantenute si promettono.
    perciò valentina non tema: vittorio giorgini è suo, purché mi scriva.

    perché vittorio giorgini?
    semplice: nel 1967 fece uno stage di 3 mesi a ny da rauschenberg, e a ny si fermò 30 anni, a insegnare al pratt institut.
    è dunque in tema, eccome.

    infine l’età di edie nella foto: scherziamo? era ancora vergine.

  14. Valentina scrive:

    Eh appunto lo dicevo io che Samuele (che per errore ho chiamato Simone) sapeva… uno stage da Rauschenberg nel 67..meraviglia!

  15. Valentina scrive:

    ps good point anche a me sembra che Edie in quella foto sia molto giovane, per questo dicevo “pre nyc”.. fosse veramente del 69 dovrebbe avere circa 25 anni (e un’aria più vissuta) ma li’ sembra una bimba innocente (come nota dario). Quando e’ andata a nyc aveva 20 anni. Permane dubbio sulla data della foto, ma per capirlo bisognerebbe rintracciare la fonte della foto e della didascalia che sembra “d’epoca”.

  16. db scrive:

    su giorgini ora c’è parecchio in rete. quando lo conobbi in italia non lo conosceva nessuno, neanche al poli. ero risalito a lui casualmente perché a baratti avevo notato un edificio affascinante. da lì per li rami… siamo diventati amici e quando tornò in italia ci vedevamo spesso sempre a baratti.
    un nanetto solo, per non annoiare: uno dei suoi primi ricordi d’infanzia era di quando stava sulle ginocchia di orson welles che alloggiava da loro quando passava per firenze.

    ho visto che il libro-premio è parzialmente in rete, su un sito che i miei figli hanno avuto la malaugurata idea di piazzare in rete a mia insaputa il giorno del mio compleanno. è interessante per due motivi (oltre alla foto originale, da un negativo suo): l’iscrizione su cemento fatta dai muratori e un inedito di emilio villa about la casa stessa (c’è chi dice balena, chi elefante)

    http://darioborso.xyz/index.php/2016/12/24/il-ragazzo-ubiquo/

    se non ti convince nemmeno questo, valentina, il libro me lo tengo volentieri (anche perché delle 44 iniziali ne ho solo 3 copie)

    NB. visto che la prima puntata si è felicemente esaurita col miniquiz, passerò a breve alla seconda, senza rispettare il ritmo settimanale che mi ero proposto. ciò ovviamente se la redazione di m&m è d’accordo.

  17. db scrive:

    errore imperdonabile, nel post non ho linkato il primo lp di steve piccolo:

    ?v=BTyujNgQfGo&list=PL76983E19C9EF4D95

    samuele, se non si fa vivo con l’indirizzo, non prende il premio.
    valentina ricevuto.

    la foto intera di edie qui sopra postata mostra un seno appena accennato, ergo

  18. Samuele scrive:

    So chi è Elle, solo perché persi una scommessa con un amico convinto che “Femme fatale” fosse dedicata a Nico… di lì si studiò tutto il resto.

  19. Samuele scrive:

    Ma quindi a me che sono ex-equo, che mi spetta?

  20. db scrive:

    sputato me, sempre creduto che la f.m. fosse nico!

    ora samuele caccia l’indirizzo.
    quanto al libro-premio mi trovi impreparato.
    cioè, dev’essere qualcosa di collegato al miniquiz, come giorgini-rauschenberg-n.y. warhol-edi
    fammici pensare, ma intanto dimmi: che interessi hai?

  21. Samuele scrive:

    Molti e variegati, e la Factory di Andy già li comprende in summa bene, ad esempio.

  22. db scrive:

    https://themattgonzalezreader.wordpress.com/2009/06/15/chorosho/

    aggiudicato. samuele, l’indirizzo c’è (una milanese e un romano quindi i primi due minivincitori).

    nato nel bronx ma sbandato nel west, il più comunista della beat-generation antvietnam, nel 2004 ha sbraitato al parco trotter sopra l’inevitabile sgabello, all’americana insomma.
    e altro ancora nel link qui sopra (meravigliose le foto, e, coincidenza dele coincidenze: nel 1981, mentre i lounge lizards incidevano il primo lp, lui se la godeva in baia con art pepper e dexter gordon.

    il libro-regalo x samuel è del 2004, titolo: “for those / with those” (trad. mia).

  23. Samuele scrive:

    Wow, stracontento!!!

  24. Samuele scrive:

    Doppio wow, stavo scorrendo il link, era quasi da fare Lui, oggetto di un quiz.
    E già il link verso il wordpress di Matt Gonzalez vale quasi un premio anzichenò.

  25. db scrive:

    bene, questa prima puntata è andata, anche se mi è costata (2 libri invece di 1).
    a breve la seconda, ma in generale:

    cari ed eventuali (molto eventuali) lettori, sappiate che i quiz sono il futuro dei litbolg, ma che dico, della rete intera (altro che i tweet!).
    il motivo è semplice: traducono nel terzo millennio l’illuminismo del secondo.
    un esempio? pensate ai due mattei (non al terzo precipitato in padania): da dove hanno iniziato?
    auguro dunque a valentina e samuele una carriera ancora più brillante.

    un’ultima cosa, perché niente rimanga in sospeso e non un passero cada dal tetto:
    valentina qui sopra ha scritto: “C’era una francese nella nyc underground, che sia lei Elle? Il suo nome da Star era…lo dico?”.
    ci mancherebbe, mica siamo illuministi a metà!

  26. Valentina scrive:

    Isabelle Dufresne, detta Ultra Violet, amante di Dali’ prima di entrare a far parte del giro della Factory. IsabELLE..

  27. f. scrive:

    quanto mi sono divertita! f.

  28. db scrive:

    io meno perchè ho un mio commento in sala d’attesa da 7 ore prima di te, f.
    comunque grazie del complimento: nella seconda puntata ne vedremo delle bELLE

  29. db scrive:

    grazie valentina, su https://en.wikipedia.org/wiki/Isabelle_Collin_Dufresne ho visto che nel 1967 ha recitato in una pièce di picasso (nel 1954 l’aveva già messa in scena il living theatre), questa

    https://fr.wikipedia.org/wiki/Le_D%C3%A9sir_attrap%C3%A9_par_la_queue

    la prima fu nella francia occupata dai nazi, regia di camus.
    qui la foto degli attori (quello venuto meglio, all’estrema sx, mi sembra lacan in quanto mosso)

    http://expositions.bnf.fr/sartre/grand/099.htm

    nel 1954 la tradusse in tedesco paul celan, cui l’editore, “en considération de la difficulté, donna 6 francs suisses le feuillet de 32 lignes au lieu des 4 francs en usage”.
    una messa in scena della sua versione è

    https://www.youtube.com/watch?v=XHO6EKLKddg

    nel 1959 rothenberg, amicissimo di hirschmann, tradusse per lacity lights, mtica casina editrice beat di frisco, una raccolta di giovani poeti tedeschi tra cui celan

    http://expositions.bnf.fr/sartre/grand/099.htm

    l’edizione orignale me la regalò anni fa https://en.wikipedia.org/wiki/Corrado_Paina .

    tout se tient, come diceva quel parruccone di leibniz.
    e poi ditemi se non ho ragione a dire che i quiz sono il futuro della rete!

  30. alessandra scrive:

    bello tutto questo

    su Elle barcollo nel buio

  31. Samuele scrive:

    Brancolo nel buio…

  32. Samuele scrive:

    Miagolo proprio

Aggiungi un commento