Lavoratori della conoscenza che fanno politica

Vi invitiamo ad ascoltare le parole molto sensate di Christian Raimo, che è intervenuto in rappresentanza del gruppo TQ in una delle assemblee che si svolgono ogni giorno al Teatro Valle di Roma, ancora occupato. Ci si immagina un percorso comune.

Commenti
4 Commenti a “Lavoratori della conoscenza che fanno politica”
  1. Bachisio Bachis scrive:

    Un discorso interessante e, per lo più, condivisibile.
    Ma una nota stridente mi fa pensare a un deficit (di memoria?) infiltrato nel ragionamento: Valletta gli anni ottanta non li ha vissuti, la sua Fiat si è fermata prima.
    Salud

  2. researcher scrive:

    Non sapevo chi fosse Raimo. Per fortuna. Non si capisce una cippa. Ho visto il video e ho fatto “eh?”. Ho chiamato mia moglie le ho fatto vedere il video e ha fatto “eh?”.

  3. george scrive:

    Me piace sto vocabolario,
    “lavoratori della conoscenza che fanno politica”,
    credo pure alle puttane,d’ora in poi
    “lavoratrici della libidine che fanno soldi”

    Non sembra,ma è importante…

Trackback
Leggi commenti...


Aggiungi un commento