Original-design-spring-autumn-men-s-clothing-font-b-sweatshirt-b-font-hoodie-men-font-b

Lettera aperta ai politici e ai giornalisti

Riceviamo e ripubblichiamo questa lettera con preghiera di diffusione.

Egregi Signori,

vi indirizzo la presente nella mia qualità di Amministratore Delegato della Blacksuit Spa, divisione Italia.

Come i vostri uffici stampa avranno modo di confermare, i media nazionali e web hanno riportato con ampio rilievo, negli articoli, nei foto, nei filmati, l’abitudine dei manifestanti coinvolti nel corteo milanese del 1 maggio denominato No Expo, di indossare vestiti neri e cappucci neri.

Se, personalmente e come cittadino italiano, nell’occasione non ho potuto che apprezzare il sacrificio e la dedizione delle Forze dell’Ordine, debbo, invece, per la mia carica esprimere profondo rincrescimento e disappunto per l’associazione delle vostre parole fra la condizione di “distruttori di vetrine” ed il fatto di portare tute nere e cappucci.

Al di là del fatto che, dalla qualità delle foto e dei video che sono stati diffusi dai media, è altamente improbabile poter desumere un’affidabile identificazione tra facinorosi e altre persone che, per loro scelta stilistica e di eleganza, indossavano tute e cappucci neri.

Purtroppo l’eco suscitata dalle Vostre parole è stata straordinariamente vasta ed ha prodotto l’inaccettabile affiancamento dell’immagine di prodotti centrali nel nostro catalogo Blacksuit, specializzata in vestiario di colore scuro (dall’antracite al piombo) – ma che comprende, vogliamo ricordare, abbigliamento per tutte le componenti famigliari, compresi la fascia infantile – quella delle devastazioni di Milano e dell’universo della violenza eversiva.

Mi permetto di ricordare che Blacksuit è presente nel nostro Paese fin dal 2001, e che è simbolo di innovazione e scelta personale. Balcksuit Spa è da sempre un “cittadino” esemplare di Milano, ossequioso della legalità e molto spesso chiamato a collaborare con le Forze dell’Ordine in occasione di indagini relative al nostro settore.

Ho preso la libertà, dopo profonda riflessione, di dare voce a questa doverosa autodifesa, nell’immediato, della reputazione del marchio e dell’immagine di Blacksuit

Confidando in nelle Vostre cortesi rettifiche, con ossequi.
Alfonso Meloessi.

Commenti
4 Commenti a “Lettera aperta ai politici e ai giornalisti”
  1. RobySan scrive:

    …portavo, allora, un eskimo innocente… adesso, invece, fo pubblicità…

  2. Mariateresa scrive:

    Vai a vedere che è stata tutta una mossa pubblicitaria…questi black bloc sono proprio sospetti, perché non li chiamiamo strateghi della tensione? Li riconosceremmo meglio!

  3. VladMir scrive:

    Prima si lamenta l’ad della rolex, poi quello della balcksuit (?).
    Che cazzo sta succedendo? mi sento talmente preso per il culo che non trovo nemmeno le parole per descriverlo.
    Sarebbe da riderci su, come il bel commento di RobySan, ma qui siamo passati oltre.

Trackback
Leggi commenti...
  1. […] di minima&moralia pubblicato giovedì, 7 maggio 2015 ·1 Commento […]



Aggiungi un commento