veneto

Due poesie cucite a mano

veneto

Nato nell’estate scorsa, Nervi è un progetto editoriale dedicato alla poesia curato da Fabio Donalisio, Francesco Targhetta e Marco Scarpa. Ogni raccolta è stampata in cento copie, cucite a mano e disponibili sul sito della casa editrice che ha pubblicato versi di Mariagiorgia Ulbar, Sebastiano Gatto e Andrea Longega. Pubblichiamo di seguito due poesie di Gatto e Ulbar, ringraziando gli autori.

CCCP Veneto

di Sebastiano Gatto

In canottiera distendono fango
sul porfido appena posato
perché la risacca livelli
la sabbia. Lungo le rive di questo
versante del mare di Galilea
non temono che venga
un Cristo con la spada
a farne pescatori:
sanno ancora poche parole,
ma già camminano sull’acqua
di Mestre gettando con braccia
sicure e màrlboro in bocca le reti
di malta e sampietrini.

(tratta da Strada lavoro)

 

I Lupi

di Mariagiorgia Ulbar

Ci somigliano i lupi usciti dall’inverno
sospesi sulla neve un po’ per volta
scendono verso terra e torna
l’erba che odora rovinosa e forte.
I lupi ti piacciono per gli occhi verdi
e quel grigio scuro di mai vecchi
perché stazionano nei branchi, sicuri
stanno ogni giorno e ogni notte,
ma poi si sperdono randagi
sulle pietre azzurre per la luna.
Vanno a guardare alle finestre,
poi vanno indisturbati sempre oltre.
Con una pecora che ha voglia di morire
fanno accordi
su come vuole essere sbranata,
se a pezzi o in una volta sola.

(tratta da Un bestiario)

 

Aggiungi un commento