Il cinema è una magia collettiva: Corto Dorico in scena ad Ancona

1corto

di Valerio Cuccaroni

Ogni anno organizzare Corto Dorico, a dispetto del nome, è una impresa lunga e difficile, che ci impegna per mesi, oltre i nostri orari d’ufficio, durante le ferie, di sera e di notte. Nessuno di noi ci lavora a tempo pieno, perché per lo più siamo volontari e attivisti dell’associazione organizzatrice, Nie Wiem: questo ci affatica molto, ci spreme fino allo stremo, imponendoci uno sforzo che ci costringe ad  andare aldilà di noi stessi, oltre i nostri limiti caratteriali e in alcuni casi anche fisici, obbligandoci a cooperare, dividerci il lavoro, mettendoci in discussione, come individui e come organizzazione, per ritrovarci uniti nell’impresa comune.