Riprendiamoci l’immaginazione – Come combattere la propaganda populista conoscendone le strategie e l’immaginario

1moore

Pubblichiamo un pezzo uscito su Linus, che ringraziamo.

Come può l’immaginazione plasmare la realtà?
E, soprattutto, cos’è l’immaginazione?
Come può l’insegnamento di maestri spirituali influenzare la politica contemporanea?
Come possiamo ribaltare le menzogne della propaganda populista?
E, soprattutto, cosa c’entra tutto questo col mondo del fumetto?

Alan Moore, il cantore dell’immaginazione nel fumetto

“Io sono l’idea dell’immaginazione umana che, a pensarci bene, è l’unica cosa di cui possiamo essere certi che NON sia immaginaria”. Questo faceva dire vent’anni fa al personaggio di Promethea (pubblicato in Italia da Magic Press) il suo creatore, Alan Moore, in una delle sue opere più intrise di riferimenti alla conoscenza magica ed esoterica.

La stella nera – I segreti occulti della propaganda populista

1dark

Gary Lachman è un personaggio straordinario. Dopo essere stato fondatore e, fino al 1977, il bassista del noto gruppo rock/new wave Blondie, Lachman negli anni ’90 ha iniziato una fortunata carriera di studioso di esoterismo e spiritualità. A parte l’ovvia considerazione che dopo esser stato accanto a una prova ontologica di una dimensione superiore (quale era Debbie Harry a fine anni ’70) era inevitabile esplorare certe tematiche, ciò che colpisce dello scrittore americano è la grande prolificità: ha pubblicato una ventina di saggi, tutti molto documentati, a figure dal fascino magnetico e oscuro (come Madame Blavatsky e Aleister Crowley) ma anche a visionari come Swedenborg (ispiratore di William Blake), a Ouspensky (principale discepolo di Gurdjieff), a figure non incasellabili in ruoli definiti come Rudolf Steiner (grande studioso di Goethe, poi fondatore dell’antroposofia) e lo scrittore Colin Wilson. In particolare, tra le sue interessanti monografie, segnaliamo Jung il mistico (Edizioni Mediterranee), illuminante saggio sull’aspetto spirituale del grande psicanalista svizzero.