Raccontare la catastrofe: prima, durante e dopo

1cat

Secondo la tradizione bizantina, il mondo è stato creato il primo settembre del 5509 a.C. La cronologia biblica è più intricata: sul calendario ebraico il capodanno è fissato al 6 ottobre del 3761 a.C., ma le interpretazioni dei dati dei testi sacri sono moltissime, tutte basate su complicatissimi calcoli, e coprono un intervallo di circa tre millenni, anno più anno meno. Una delle più famose è quella di James Ussher, arcivescovo anglicano ed accademico irlandese, che nel 1650 concluse che Dio avrebbe atteso il 22 ottobre del 4004 a.C., verso le sei del pomeriggio, per dare inizio alla creazione.

Stefano Trucco nel Gran Bazar del XX secolo

Daniele Franzella, L'homme armé, terracotta policroma e alpacca, 2013, 70 x 55 x 20. Collezione privata

“Il Gran Bazar del XX secolo”, romanzo di Stefano Trucco pubblicato da Aguaplano Libri, sarà presentato a Book Pride sabato 16 marzo alle 12 (sala Scerbanenco – Fabbrica del Vapore). A dialogare con l’autore ci sarà Luca Pantarotto, che qui lo intervista. (Foto:”L’homme armé”, opera in terracotta policroma e alpacca di Daniele Franzella, sulla copertina del libro.)  * […]

I due Capote: “Incontro d’estate” e “Altre voci, altre stanze”

trumancapote

Pubblichiamo un estratto da “Holden & company – Peripezie di letteratura americana da JD Salinger a Kent Haruf” di Luca Pantarotto, uscito il 22 maggio per Aguaplano Libri, ringraziando autore e editore.

Povera e nuda vai, distopia

alex-knight-218109

Ricetta universale della distopia. Preparate una base di futuro prossimo tendente al totalitario e arricchitela di strutture burocratiche o tecnocratiche imperscrutabili e invisibili. Abbiate cura di asciugare ogni residuo di privacy e identità del singolo e sovrapporre alla massa così ottenuta conformismo e alienazione collettiva. Dosate la tensione alzandone progressivamente il calore da stabile a insostenibile, movimentando l’azione con qualche ben piazzato picco extrasistolico: e non dimenticate il contrasto tra forza salvifica dei rapporti umani autentici e spersonalizzanti entità superiori, o il composto non avrà coesione! Guarnite con tematiche relative al controllo ossessivo dell’individuo e alla perdita della libertà di pensiero, decorate con un ben impiattato richiamo a 1984 di Orwell e servite in tavola. Facile, no?

No.