Scrivere di cinema: “The Square”

thesquare

di Mariangela Carbone

«Il quadrato è un santuario di fiducia e amore, al cui interno abbiamo tutti gli stessi diritti e doveri». Così recita la targa dell’opera The Square, un quadrato dal perimetro illuminato, tracciato sul pavimento di fronte all’ingresso del Museo di arte contemporanea di Stoccolma. Partendo dal racconto delle vicende private del curatore del museo, l’affascinante quarantenne Christian, nel suo ultimo lavoro intitolato, appunto, The Square, il regista Ruben Östlund sembra interessato a parlare proprio di fiducia ed altruismo e di rapporti tra esseri umani.