Mi avrebbe dunque amato Elsa? Vita di Elsa Morante al tempo del tramonto

La prima domanda scaturisce quando il sole d’autunno di una giornata di metà ottobre calda e promettente rivela il giallo del tramonto sulle facciate delle case. La domanda sbuca all’improvviso da un pertugio che non si pensava nemmeno di avere in animo, ma che forse c’entra con il malumore, la stanchezza, e un senso bizzarro […]

Alberto Moravia e l’Europa

Questo pezzo è uscito su l’Unità.

di Paolo Di Paolo

In vista delle elezioni europee, è un libro da rileggere. Il Diario europeo di Alberto Moravia, legato all’esperienza di parlamentare a Strasburgo negli anni Ottanta, è incredibilmente attuale. Un esempio a caso? Le osservazioni che Moravia fa sul rapporto in Europa fra particolarismi nazionali e universalismo culturale sembrano scritte ieri: l’autore degli Indifferenti paragona l’Europa a una stoffa double-face, su un lato una tessitura multicolore come un patchwork, sull’altro una sola tinta viva e profonda. L’universalismo culturale europeo, sosteneva Moravia, come un temporale improvviso, imbeve di tanto in tanto un territorio disegnato da confini, frontiere, limiti di proprietà. Ma questa pioggia fecondante è tutt’altro che tranquilla, è invece esplosiva e drammatica. Non vi sembra che siamo ancora lì, alle prese con le stesse questioni?