La Trilogia del Minnesota di Vidar Sundstøl

minnesota1

Questo articolo è uscito in versione ridotta sul Manifesto, che ringraziamo.

di Giacomo Giossi

Con soli tre titoli (La terra dei sogni, I morti e I corvi), Vidar Sundstøl  è già diventato un autore di culto. L’autore norvegese ha vinto nel 2008 il prestigioso Riverton Prize proprio per La terra dei sogni che apre la trilogia pubblicata ora da Einaudi. La particolarità della scrittura di Sundstøl va ricercata in una attenta costruzione dell’intensità che scaturisce da un confronto quasi sensoriale dei protagonisti con l’ambiente circostante.

Un confronto audace e silenzioso, fatto di respiri e ombre, colori sfuocati e improvvisi movimenti. Sundstøl interpreta il genere thriller in chiave ambientale: un’angosciante dinamica che si dipana con sorprendente intreccio tra la Norvegia e un selvaggio ed invernale Minnesota.